fbpx

ECCO QUALE E’ IL MIGLIOR ESERCIZIO
PER ALLENARE I MUSCOLI PETTORALI

croci 20Hours fitness

spinte 20hours fitness

Il dibattito è aperto. Ed è aperto tra chi ama spingere, sollevare il ferro, come si suol dire, e chi invece ricerca uno stimolo diverso sul muscolo quando si allena.
In entrambe i casi il muscolo pettorale viene allenato con uno stimolo importante, la cui qualità però è diversa a seconda di quale esercizio venga eseguito.
Vediamone il perché e di conseguenza le differenze tra le croci e le spinte.

Innanzitutto la prima differenza è sul tipo di movimento:
-    Sulle croci il movimento è curvilineo
-    Sulle spinte il movimento è rettilineo

La seconda differenza è sul numero di articolazioni coinvolte nell’esercizio:
-    Nelle croci viene coinvolta solo la spalla, il movimento è detto quindi monoarticolare
-    Nelle spinte le articolazioni coinvolte sono quelle della spalla, del gomito e del polso, il movimento è detto quindi poliarticolare

La terza ed importante differenza è legata ai muscoli coinvolti:
-    Nelle croci viene coinvolto essenzialmente il solo muscolo gran pettorale
-    Nelle spinte invece, insieme ovviamente al pettorale, hanno un’importante dose di lavoro anche il tricipite brachiale ed il deltoide nella sua porzione anteriore

Da queste tre differenze emergono una serie di considerazioni:

Innanzitutto le croci possono essere considerate a titolo ufficiale un esercizio esclusivo sul solo muscolo pettorale; le spinte con manubri o con bilanciere diversamente non lo sono.
Come detto nelle croci lavora quasi esclusivamente il pettorale, questo permette al muscolo di essere sollecitato in modo univoco; tutto questo ha un unico fattore limitante, ovvero il carico: sulle croci infatti, essendo il carico sull’articolazione della spalla abbastanza elevato, non si potranno spingere pesi alti.
Le spinte diversamente, permettono di utilizzare carichi molto più elevati, poiché la leva del braccio risulta più corta e non vi è lo stesso carico presente  sulla spalla che nell’esercizio delle croci.
Qual è il fattore limitante dell’esecuzione delle spinte?
Il fatto che lavorano sinergicamente tre muscoli importanti della parte superiore, sarà quindi estremamente difficile far stancare il petto in modo completo in questo esercizio.
Chi spinge forte saprà infatti che l’ultima ripetizione, quella in cui serve qualcuno dietro che assista, ebbene, quella ripetizione, si sente tantissimo sui tricipiti brachiali, muscolo molto meno forte e più piccolo del gran pettorale, che invece non ha lo stesso affaticamento.
Il pettorale non arriva quindi ad esaurimento sulle spinte su panca!
E ALLORA COME POSSO FARE AD ALLENARE AD ESAURIMENTO IL PETTO??
Innanzitutto sfruttando tecniche di abbinamento di esercizi, affaticando per esempio il petto prima con esercizi diversi, al punto che successivamente, sulle spinte, sia già stanco e quindi propenso a “sentire” il movimento.
Altre tecniche possono essere quelle dei superset, ma per non essere troppo tecnico in questa pillola, ti consiglio di chiedere un appuntamento con un nostro FITCOACH, oppure, se non sei ancora iscritto in uno dei nostri centri, clicca qui per chiedere una prova gratuita nel centro a te più vicino, o dove già si allena un tuo amico.
A presto, e buon allenamento a tutti!!!

0
0
0
s2sdefault

20 Hours Fitness

LA NOSTRA APP ESCLUSIVA

20 Hours Fitness

OTTIENI IL MASSIMO

 

Con la nostra app gratuita allenarti sarà ancora più semplice e divertente. Esercizi , programmi, Oraio corsi sempre aggiornato sono solo alcune delle cose che potrai fare con la nostra esclusiva app 20 HOURS FITNESS. E per tutti gli abbonati VIP la possibilità di prenotare il tuo corso preferito comodamente dal tuo dispositivo!!!

PROVALA SUBITO

Image
Image
© 2018 20 Hours Club